Benvenuti!

Benvenuti! Qui troverete Libri e Film, con Trama (un po'), Recensione e Trailer

domenica 12 agosto 2012

- The Island



Genere: Fantascienza, Azione

Produzione statunitense - Anno 2005
Regia: Michael Bay

Soggetto: Caspian Tredwell-Owen
Sceneggiatura: Caspian Tredwell-Owen, Roberto Orci e Alex Kurtzman
Scenografia: Nigel Phelps
Fotografia: Mauro Fiore
Costumi: Deborah Lynn Scott
Musiche: Steve Jablonsky

Attori:
Scarlett Johansson (Jordan Two Delta), Ewan McGregor (Lincoln Six-Eco), Sean Bean, Steve Buscemi, Brian Stepanek, Michael Clarke Duncan, Kim Coates

Trama, Recensione e Trailer originale
Le prime scene si aprono sul biondo dei capelli della bella Jordan Two Delta e sull'azzurro intenso della grande distesa del mare. Un'imbarcazione solca lentamente le onde leggere. C'è anche il giovane Lincoln Six-Eco, per lui sembra un momento di svago e di normalità, ma all'improvviso, un incubo arriva a turbare questa calma apparente. Violente immagini lo riportano dal sonno allo stato di veglia, alla solita realtà, in un ambiente futuristico, dove predominano i toni cromatici del bianco e dell'azzurro. Si tratta di una struttura modernissima, dotata di sensori e congegni computerizzati che analizzano automaticamente lo stato di salute degli occupanti. E' l'anno 2019 e Lincoln non è il solo a trovarsi in questo posto. Le ampie stanze si riempiono di una moltitudine di persone in divisa bianca, ordinatamente iniziano una delle solite super controllate giornate. Perchè si trovano in questo asettico rifugio-prigione?

 La risposta sembra ovvia: fuori tutto è contaminato e solo qui si può conservare al meglio quel che rimane della razza umana. Questo sanno e seppur segregati si sentono dei privilegiati.


In tale scenario inconsueto di futuristica società, una bizzarra lotteria tiene viva la speranza. Chi ha la fortuna di essere estratto può lasciare finalmente il rifugio, per andare su un'ambita e favoleggiata Isola, l'unica zona del pianeta Terra rimasta incontaminata e lì poi ricominciare una nuova vita. E' aspirazione di tutti raggiungere questa agognata e lontana isola, percepita come una sorta di Paradiso Terrestre e poter di nuovo respirare aria di libertà, finalmente svincolati dal continuo monitoraggio delle macchine, che attualmente analizzano ogni loro funzione fisiologica. L'Isola è il cielo azzurro, la natura, l’erba, la libertà, quella vita normale che ognuno di loro conserva nei meandri della propria mente e che sempre più spesso riaffiora sotto forma di confusi ricordi, sogni e soprattutto incubi. Domande, affiorano anche tante domande. Voglia di risposte anche per Lincoln Six-Eco, i dubbi lo assalgono all’improvviso, grazie al volo leggero di un’inaspettata farfalla, se la ritrova davanti agli occhi in una zona della base e invece non dovrebbe esserci. Di certo non potrebbe esistere se fuori tutto fosse contaminato e privo di forme di vita!
Naturalmente, anche la bionda Jordan Two-Delta abita in questo posto e tra lei e Lincoln Six-Eco c'è una certa simpatia. Per questo, quando l’altoparlante annuncia proprio il nome della bella Jordan come vincitrice della lotteria, Lincoln è il primo a congratularsi con lei, finalmente potrà andare sull’isola!
Purtroppo non tutto è come sembra, verità ben più complesse e terribili sono nascoste dietro l’apparente bontà e l’intento di preservare la razza umana. I protagonisti lo scopriranno tra rocambolesche, pericolose e concitate azioni.

- Il film è ricco di effetti speciali e scene mozzafiato. Man mano che ci si addentra nella trama un senso di sottile inquietudine invade i pensieri, perchè qui i nemici non sono esseri diversi, fantomatici alieni venuti dallo spazio, ma ben più inquietanti terrestri, che uno sfrenato consumismo, mancanza di scrupoli, valori etici e morali inesistenti, hanno trasformato in mostri pericolosissimi mascherati di apparente normalità.
Il nostro futuro potrà veramente essere questo? Le immagini e gli eventi raccontati accendono inevitabili domande nello spettatore, mentre procede nell’ansiogena realtà filmica insieme agli ingenui, braccati e innocenti protagonisti.
L’insolita vicenda raccontata mette in evidenza che l’altruismo e la bontà d'animo si ritrovano facilmente nelle persone semplici, pronte in questo caso, anche a rischiare la propria vita, mentre egoismo, sete di potere e attaccamento al denaro, possono rendere insensibili e spietati.
In mezzo a tanto deserto, i sentimenti più semplici sono come esili fiori che sbocciano anche nelle condizioni più estreme. Tra tanto materialismo, dà sollievo percepire che l'elica del DNA non è solo una fredda ripetizione di codice genetico, ma racchiude qualcosa di ben più profondo, una memoria che esula dalla pura forma fisica, ed è completa di spiritualità. Tante molecole messe insieme che formano un essere umano unico e irripetibile, nonostante tutto.

Il regista Michael Bay
non si è smentito neanche stavolta, è nota la sua predilezione per le scene d'azione a un ritmo incalzante. E' riuscito bene a ricostruirle, esagerando un tantino nella seconda parte.
Preparatevi quindi a scene mozzafiato in ambientazioni supermoderne, scene d’azione ai limiti dell'impossibile e limiti spesso ampiamente superati, esplosioni catastrofiche di mezzi di trasporto inconsueti, eventi raccapriccianti e terribili verità.
Mi ha stupito che la vicenda sia stata ambientata in un vicinissimo 2019, un grande errore secondo me, che ha fatto perdere valore al film. Perché è impensabile che in un arco di tempo così breve si riesca a raggiungere un simile sviluppo tecnologico e di conseguenza, ad avere gli scenari futuristici e i sofisticati mezzi di locomozione mostrati nel film. Inoltre, fa sorridere il fatto che il protagonista si metta a guidare un mezzo senza averlo mai fatto prima e altre cose abbastanza inverosimili.

Su tutto la lotteria, suona come una grottesca illusione, un circo per mantenere vive le speranze di una realtà migliore, ma che può nascondere i pericolosi fili di chi può manovrare tutti come burattini.
Per fortuna, sprazzi di positività escono fuori come acqua fresca in questo deserto, l'amicizia incondizionata, l'attrazione, l'amore che può nascere anche nelle condizioni più estreme e che spinge a lottare, perché in fondo, il bisogno di risposte, di conoscenza e di libertà è insito nell'animo umano, ieri, oggi e domani.
E’ una pellicola che affronta problemi etici e molto attuali, aiuta a porsi delle domande, ma lo fa mescolando fantascienza, azione, crudeltà e un certo buonismo di fondo. Un mix che potrebbe risultare poco gradito a chi si aspetta la perfezione.
Il tutto è ritmato da una bella colonna sonora che rende ancor più coinvolgenti le concitate scene d’azione e i momenti intensi del finale.


4 commenti:

  1. Hai reso molto bene la trama ed il significato del film,buon agosto,Costantino.

    RispondiElimina
  2. Non hai parlato dell'accenno al bel corpo di Scarlett. Tutto al confronto, nel film, sembra molto inconsistente.

    RispondiElimina
  3. Ottimo Blog! Complimenti! Chiaro e intuitivo. La recensione è impeccabile! Ciao

    RispondiElimina

Guadagna online

beruby.com - Guadagna acquistando online